• Kiev, riattivata parte rete idrica, 40% senz’acqua
    Il sindaco di Kiev, Vitaly Klitschko, ha reso noto che parte della rete idrica della capitale ucraina è stata ripristinata, in particolare nei quartieri sulla riva sinistra del Dnepr: i residenti senz’acqua sono così passati dall’80 al 40%.
    I tecnici “stanno lavorando per stabilizzare il funzionamento delle stazioni idriche il prima possibile. Stamattina, a causa dei danni a un impianto energetico vicino a Kiev, l’80% dei consumatori della capitale era senza approvvigionamento idrico e 350.000 appartamenti senza elettricità. Adesso, il 40% dei consumatori è ancora senz’acqua” mentre sono “270.000 gli appartamenti senza elettricità”.

E’ salito ad almeno 137 morti in India il bilancio del crollo ieri di un ponte pedonale sospeso che attraversava un fiume nello stato occidentale del Gujarat, ha detto oggi un funzionario di polizia.
“Finora abbiamo recuperato 120 corpi.
È probabile che il bilancio continui a salire mentre le operazioni di ricerca continuano”, ha affermato P. Dekavadiya, il capo della polizia della città di Morbi, dove si è verificato l’incidente. Le autorità hanno stimato che circa 500 persone, tra cui donne e bambini, stavano celebrando una festa religiosa sopra e intorno al ponte quando i cavi che lo sostenevano hanno ceduto, poco dopo il tramonto. Dekavadiya ha detto che più di 130 persone sono state salvate.

  • Halloween resiste alla crisi innescata da caro-bollette e inflazione, ma il ritorno ai livelli pre-crisi è ancora lontano: per la notte delle streghe del 2022 gli italiani spenderanno circa 192 milioni di euro, quasi l’8% in più del 2021, ma ancora 60 milioni in meno rispetto al 2019, ultimo anno prima della pandemia. È quanto emerge dal consueto sondaggio condotto da Confesercenti e Swg sui consumatori, in vista di Halloween.
    La festa, estremamente popolare in Canada e Usa, si è da tempo affermata anche in Italia, anche se la sua crescita si è fermata con l’arrivo della pandemia, ricorda Confesercenti osservando che il 2022 segna un recupero di spesa sullo scorso anno – che però scontava ancora preoccupazioni legate ai contagi – ma la quota di italiani che partecipa rimane stabile al 16%. A festeggiare sono soprattutto i giovani tra i 18 e i 34 anni (farà qualcosa uno su quattro, il 25%) e nella fascia d’età 35-54 (22%), anche se il tasso di partecipazione massimo si riscontra tra le persone con figli piccoli (28%). I più convinti dalla notte delle streghe sono gli abitanti di Sud e Isole (20%), mentre i meno interessati sono nel Centro Italia (8%).

mercoledì 2 novembre
Nord: Nuvolosità irregolare su Liguria, medio basso Piemonte, bassa Lombardia ed Emilia occidentale con piovaschi, più sole altrove. Temperature in lieve calo, massime tra 19 e 22.
Centro: Qualche isolato fenomeno sull’alta Toscana e non escluso la sera anche sul resto della costa tirrenica fino al Lazio, nubi sparse altrove. Temperature in calo, massime tra 21 e 23.
Sud: Cielo poco o parzialmente nuvoloso con addensamenti serali in arrivo sulla costa tirrenica. Temperature poco variate, massime tra 22 e 25.

  • Iniziati i servizi per la messa in sicurezza dell’area di Modena Nord interessata dal rave, che ha visto l’afflusso di giovani da diverse regioni e dall’estero. Secondo quanto si apprende dalla Questura di Modena le attività in corso daranno esecuzione al sequestro preventivo dell’immobile adottato di iniziativa e in via di urgenza, per motivi di sicurezza strutturale legati allo stato dei luoghi, dichiarati dal proprietario della struttura e certificati in ultimo da sopraluogo tecnico. Molti partecipanti stanno lasciando l’edificio e si sono riversati in autostrada con i loro mezzi. Le forze dell’ordine in tenuta antisommossa si sono avvicinate all’edificio senza entrare all’interno mentre un funzionario ha detto al megafono: “Non siamo qui per voi e non entreremo, l’edificio è sotto sequestro perché pericolante, dovete andarvene”. Dopo un primo momento di tensioni, ma senza scontri, i partecipanti al party hanno iniziato a lasciare l’edificio.

Quattro minorenni, il più grande è un 16enne, sono stati arrestati con l’accusa di aver distrutto nelle scorse settimane la scuola elementare di Cellatica, in provincia di Brescia. I giovani avevano dato fuoco ad alcuni armadietti, distrutto le lavagne elettroniche e ribaltato i banchi.
Sono stati stimati danni per circa 350mila euro. Erano entrati in azione nella notte di un fine settimana quando la scuola era chiusa. Due dei giovani sono ai domiciliari e altrettanti in comunità.

  • Un missile abbattuto dai sistemi di difesa ucraini è caduto stamane sul territorio della Moldavia, provocando danni, ma non si registrano vittime.
    Il vettore è precipitato vicino al villaggio di Naslavcha, nel nord del Paese, vicino alla frontiera ucraina. Lo riferisce il ministero dell’Interno moldavo citato dall’agenzia russa Ria Novosti. I nuovi attacchi missilistici russi lanciati questa mattina hanno lasciato senza acqua l’80% degli utenti di Kiev e interrotto la fornitura di energia elettrica a 350.000 case: lo ha reso noto su Telegram il sindaco della capitale Vitali Klitschko. “A causa dei danni subiti ad una centrale elettrica vicino a Kiev, l’80% dei consumatori della capitale è rimasto senza acqua”

La Cina ha lanciato oggi il terzo e ultimo modulo della stazione spaziale Tiangong, avvicinandosi ancora di più a uno dei passaggi chiave del suo ambizioso programma spaziale. Il modulo, chiamato Mengtian (“sognare il cielo”), è stato “lanciato su un razzo Long March 5B dal centro di lancio di Wenchang” situato sull’isola tropicale di Hainan, ha riferito il network statale Cctv

Hits: 11

Di admin