LA NOTIZIA

DISCOVERY 2 RADIO

 

CONER’OZ

E’ proprio così che i bambini hanno soprannominato la Riviera del Conero, dove tutto sembra dipinto con un brillante verde smeraldo a ricordare il celebre Film IL MAGO DI OZ
Questo magico luogo racchiude in se’ tutto quello che si cerca in una vacanza con bambini a tutta natura. Un parco, quello del Conero, che si getta come un grosso elefante verde in un mare cristallino, riflettendosi con tutte le sue sfumature. E poi farfalle di ogni colore, magiche “ Signore dei Sassi”, luoghi incantevoli e misteriosi allo stesso tempo. Siamo rimasti colpiti dall’inebriante profumo di lavanda. Tutto è curato nel minimo dettaglio e sembra quasi di essere entrati in un quadro di Monet, con fiori di ogni colore e farfalle di ogni tipo. Proprio questo rispetto del luogo e l’assenza di auto, fa si che le spiagge siano incontaminate e pulitissime, tanto che il Parco del Conero è diventato la casa per le famose Tartarughe di Mare che si possono vedere negli emozionantissimi TARTA DAY organizzati dai traghettori del Conero. Un meraviglioso tour che conduce alla selvaggia spiaggia delle Due Sorelle, a pieno contatto con la natura, dove l’emozione nel vedere le piccole tartarughe fare ritorno al mare non ha eguali. Per concludere la giornata in bellezza, si può cenare in uno dei tanti ristorantini sulla spiaggia che offrono specialità di pesce, offrendo un tramonto difficile da dimenticare. La Riviera del Conero offre anche Borghi incantevoli e magici.
Come Camerano e le sue misteriose grotte, Osimo e i suoi labirintici sotterranei, Recanati patria di Leopardi e Loreto con la splendida Basilica dedicata alla Madonna, meta di pellegrinaggi da tutto il mondo. Senza eguali la rinomata spiaggia di Portonovo dove si possono acquistare i famosi moscioli di Ancona. La Riviera del Conero offre anche la visita ad Ancona capoluogo di Regione con le grotte del Passetto, tanti monumenti da visitare dall’epoca dorica per passare a quella romana, da visitare la cattedrale di San Ciriaco in cima al guasco sopra il porto dove la visibilità porta fino all’ultimo lembo delle Marche, Pesaro e Gabicce. Se non è questo il Coner’Oz  allora bisogna inventarlo….

Hits: 913