Ultimi preparativi per il lancio di Artemis 1, la prima missione del programma spaziale che ha l’obiettivo di riportare l’uomo sulla Luna.  In vista dell’avvio del conto alla rovescia dal Kennedy Space Center, in Florida, sono iniziate le procedure per la chiusura della capsula Orion, integrata in cima al gigantesco razzo Sls (Space launch System) di 98 metri. Il lancio resta confermato per lunedì 29 agosto alle 14:33 ora italiana, con una finestra di 2 ore.  Procede come da programma la lunga sequenza di operazioni che si concluderà lunedì mattina con la partenza della prima missione del programma spaziale nato per tornare nuovamente sulla Luna.

Artemis 1 fungerà da apripista testando il razzo Sls e la capsula Orion che orbiterà per alcuni giorni attorno al nostro satellite per verificare il corretto funzionamento di tutti gli strumenti di bordo primo di rientrare a Terra con una manovra di ammaraggio programmata il 10 ottobre. La sequenza finale del conto alla rovescia prenderà il via sabato pomeriggio alla 16:23 ore italiane ma nel frattempo sono iniziate altre procedure di avvicinamento al lancio come le connessioni tra la piattaforma 39B con i sistemi elettrici del razzo e gli strumenti di caricamento del propellente liquido ultra freddo che alimenta i motori dello stadio principale, il cosiddetto Core stage.

Sulla navetta Orion sono invece già stati istallati gli esperimenti per la misura delle radiazioni e una serie di manichini utili per capire le sollecitazioni a cui saranno sottoposti gli astronauti delle prossime missioni. Il portellone della Orion sarà definitivamente chiuso nel fine settimana poco prima dell’avvio ufficiale del conto alla rovescia. Se il lancio dovesse concludersi con successo si potrà procedere con il secondo importante passo: Artemis 2, il lancio del primo gruppo di astronauti che orbiteranno per giorni attorno alla Luna, probabilmente nel 2024. e che potrebbe comprendere una donna. Una volta conclusa anche questa seconda missione, si potrà infine dare il via a Artemis 3, la missione che porterà di nuovo l’uomo sulla Luna e la prima donna. In corsa anche tre astronauti dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa), i cui nomi non sono ancora stati selezionati. La missione Artemis 3, vedrà infine l’avvio della costruzione dellaa stazione spaziale nell’orbita lunare. (ansa)

Hits: 6

Di admin