«Argo e Fiamma, le vivaci sentinelle del Rifugio Lago Verde, nati e cresciuti in montagna, sono stati deliberatamente uccisi ieri, a soli tre anni, da due colpi di fucile mentre erano a passeggio con il padrone sui sentieri della nostra Val Germanasca. Li ha uccisi un uomo identificabile come un cacciatore che poi è fuggito». La denuncia arriva dalla Lega per l’abolizione della caccia (Lac) di Pinerolo, in provincia di Torino. Uno degli animali è morto subito, sul posto, il secondo invece è deceduto nella clinica veterinaria in cui è stato immediatamente portato.

«Non è chiaro – precisa la Lac – il motivo degli spari diretti ai cani ma, certamente, il fatto che siano stati uccisi entrambi, e con due fucilate consecutive, esclude l’uccisione accidentale per errore di tiro (caso che sarebbe comunque molto grave). Il proprietario dei cani è riuscito a vedere l’uomo che ha sparato e, dall’abbigliamento che questi indossava, si suppone che fosse un cacciatore, probabilmente a caccia di cervi».

Per la Lac di Pinerolo «il fatto è di una gravità sconcertante e ripropone il problema gravissimo della sicurezza di chiunque frequenti i luoghi aperti durante la stagione di caccia la quale, a seguito di plurimi aggiustamenti normativi, si protrae con continuità quasi perfetta durante tutto l’anno». La Lega per l’abolizione della caccia continua dicendo che «non vogliamo un mondo così! Non vogliamo non poter frequentare i nostri sentieri e boschi in sicurezza! Non vogliamo che le nostre passeggiate si trasformino in tragedie». Ma soprattutto lancia un appello verso chiunque possa essere  «in possesso di informazioni utili alle indagini, cacciatori inclusi a collaborare con le forze dell’ordine affinché lo sparatore sia individuato e sanzionato per il reato commesso. Ringraziamo i Carabinieri di Perrero per il loro prezioso lavoro e la Vet24 Clinica Veterinaria per il soccorso prestato ad Argo e Fiamma e Tutti quelli che ci stanno supportando». (Corriere della Sera)

#bastacaccia #bastafucili

Ogni settimana succedono cose brutte che a volte sembra di vivere in un incubo. Questo “signore” ovvero una merdaccia, è scappato dopo essersi accorto di cio’ che ha fatto. Ma daltronde non è la prima volta che cacciatori scappano dopo aver combinato dei casini, due settimane fa uno di questi bellimbusti ha picchiato una donna solo perchè stava riprendendo una malefatta vicino al suo giardino di casa. Ultimamente con questo governo di destra mi sembra che questi cacciatori siano agevolati, occhio a chi votate la prossima volta se amate gli animali e basta caccia, basta con i fucili…..

Visits: 15

Avatar photo

Di admin