CACCIATORI

03 dicembre 2023 – Incidente di caccia fatale per un uomo classe 1966 nella giornata di domenica nei boschi di Macchie nell’Amerino. L’uomo, secondo le prime ricostruzioni, è stato raggiunto da un colpo di fucile alle gambe. Sul posto i Carabinieri e gli operatori del 118. L’uomo è stato inizialmente soccorso da altre persone sul posto, ma all’arrivo i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Si indaga per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. Il magistrato di turno è la dottoressa Neri. (Umbria24)

05 NOVEMBRE 2023 – Un cacciatore è rimasto ferito dopo essere stato caricato da un cinghiale al quale aveva appena sparato: l’animale infatti è riuscito a ferirlo seriamente alle gambe e all’inguine. L’uomo, un 70enne, è finito all’ospedale ma non sarebbe in pericolo di vita. Tutto è accaduto nei boschi vicino a Ceci di Bobbio, la mattina di domenica 29 ottobre, quando il 72enne era impegnato con altri amici in una battuta di caccia al cinghiale. Dopo aver scorto un ungulato in mezzo alle piante, l’uomo gli ha sparato con il fucile, ma l’animale, seppure ferito, gli si è scagliato contro con violenza, caricandolo e colpendolo all’inguine. Il cacciatore è finito a terra e il cinghiale ha continuato a caricarlo ferendolo anche alle gambe: nel frattempo però gli altri compagni di caccia hanno distratto l’animale per farlo allontanare e poi gli hanno sparato uccidendolo definitivamente.

31 OTTOBRE 2023  – Durante una battuta di caccia cade da un capanno a dieci metri d’altezza. L’incidente è avvenuto in tarda mattinata in località Boncio di Pesaro. Un cacciatore 79enne è rimasto ferito gravemente. Soccorso dai sanitari del 118 e dai vigili del fuoco, è stato poi trasportato in eliambulanza all’ospedale regionale di Torrette ad Ancona.

28 OTTOBRE 2023 – Cacciatore trovato morto nei boschi. E’ mistero. I mezzi dell’emergenza urgenza della Asl sono intervenuti alle 12.40 nei boschi attorno a Badicorte, nel comune di Marciano della Chiana, per un uomo di 72 anni, trovato morto in seguito a ferita d’arma da fuoco. L’uomo è stato trovato in abbigliamento da caccia. Sul posto è intervenuta ambulanza della Croce Bianca di Monte San Savino e i Carabinieri di Cortona. Le forze dell’ordine stanno indagando.

28 OTTOBRE 2023 – CALDOGNO. MUORE DAVANTI AL FIGLIO DURANTE UNA BATTUTA DI CACCIA.
La moglie di Giovanni Trevisan non riesce a darsi pace. Suo marito è deceduto alle 8.20 di sabato 28 ottobre mentre era a caccia con suo figlio. Una mattinata di serenità, in mezzo alla natura che lui tanto amava, si è trasformata in un dramma inimmaginabile. Secondo una prima ricostruzione Giovanni all’improvviso è crollato a terra e non ha più dato segni di vita. Suo figlio ha tentato in tutti i modi di aiutarlo ma quando i medici del suem sono arrivati assieme ai Vigili del Fuoco non hanno poturo far altro che constatarne la morte.

28 OTTOBRE 2023 – Un proiettile partito dal fucile di un cacciatore ha colpito il telaio di una finestra di una casa alle porte di Monticello. È successo sabato 28 ottobre, verso le 11.30 quando era in corso una battuta al cinghiale. La proprietaria era in casa; il marito era nelle vicinanze dell’abitazione e si è subito accorto dello sparo e del proiettile che colpiva la facciata: hanno avvisato il figlio che è accorso e hanno avvisato i Carabinieri.
I militari hanno individuato il cacciatore che aveva sparato e lo hanno multato, rilevando che in quel momento era troppo vicino alle case. Si procederà con la ricostruzione del fatto ma, l’episodio fa crescere la preoccupazione per le battute di caccia e la presenza dei cacciatori in zone agricole ma abitate.

 

Views: 42