Il Tar di Trento ha deciso il futuro degli orsi ‘problematici’ Jj4 e Mj5. Con ordinanza cautelare pubblicata oggi, 26 maggio, il tribunale amministrativo regionale ha sospeso il decreto di abbattimento dell’orsa Jj4. Lo fanno sapere le associazioni che aveva presentato ricorso, a partire dalla Leal Odv. Accolto il ricorso della Lav anche per Mj5, che quindi è salvo. Lo stop all’abbattimento sarà efficace fino al 27 giugno, termine ultimo per le parti per proporre motivi aggiuntivi, mentre l’udienza di merito è stata fissata per il 14 dicembre.  “Le possibilità di trasferirli sono concrete e reali e Lav depositerà l’approfondimento richiesto del progetto per portare in salvo gli animali in un rifugio santuario sicuro, sostenendone interamente le spese” fa sapere la Lav in un comunicato. La stessa Lega anti vivisezione ha poi commentato la sentenza a Fanpage: “Vinciamo ancora contro la Provincia di Trento”. C’era grande attesa per la sentenza definitiva che ha stabilito il destino degli animali (sempre a meno di ulteriore ricorso al Consiglio di Stato). I giudici erano chiamati a valutare i documenti giunti nelle ultime settimane, da chi ne chiedeva abbattimento e chi invece, come la stessa Lav si stava battendo affinché i due plantigradi continuino a vivere. Importanti sono stati pure i pareri di Ispra e ministero dell’Ambiente.

Visits: 95

Avatar photo

Di admin